C’era una volta lo sci

Dove: Villa Giulia - Verbania

Quando: Dal 2 al 9 aprile 2016

C'era una volta lo sci - locandinaDal 2 al 10 aprile, presso le prestigiose sale di Villa Giulia a Verbania, sarà possibile visitare la mostra “C’era una volta lo sci”, una esposizione di sci d’epoca organizzata da ANGSA VCO, la locale sezione dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici; la mostra si inserisce nel calendario delle iniziative che si svolgeranno a Verbania in occasione della Giornata mondiale per la sensibilizzazione sui problemi dell’autismo, che si terrà proprio il prossimo 2 aprile.

In collaborazione con il Comune di Verbania, l’ANGSA VCO provvederà inoltre ad illuminerà di blu (colore, che, a livello mondiale, contraddistingue la giornata) il nuovo teatro Il Maggiore nei giorni 2 e 3 aprile. Le iniziative sono volte alla sensibilizzazione della cittadinanza riguardo l’autismo, un disturbo psicopatologico che colpisce oggi in Italia un bambino ogni 90/100, e le persone che ne sono affette. I sintomi, che si manifestano nei primi tre anni di vita del bambino, riguardano grosse difficoltà nell’interazione sociale, mancanza di contatto oculare, scarsa capacità di concentrazione e, spesso, mancanza del linguaggio.

ANGSA VCO organizza molteplici attività di sensibilizzazione che hanno anche lo scopo di reperire fondi per finanziare le attività a sostegno dei ragazzi con sindrome autistica e delle loro famiglie.

La Mostra “C’era una volta lo sci”, aperta il sabato e la domenica dalle 10 alle 20 e negli altri giorni dalle 16 alle 20 , rientra in queste attività: l’ingresso è infatti a offerta libera per le attività dell’associazione.

C'era una volta lo sci 1Ci presenta la mostra il suo curatore, Luca Bartoli: “Saranno esposti numerosi esemplari antichi di sci, che coprono un periodo temporale che va dalla fine dell”800 agli anni settanta del ‘900; si potrà così vedere l’evoluzione dell’attrezzo, dai primi esemplari in legno massello, che rappresentano la parte più importante della mostra, passando dagli sci in legno stratificato e incollato (periodo tra il 1940 e il 1960), fino ad arrivare a quelli in materie plastiche; saranno inoltre presenti – continua Bartoli – diversi accessori da montagna, come racchette e pattini, mentre alcuni pannelli racconteranno nelle linee essenziali la storia dello sci”.

Non mancheranno alcune perle: “Tra gli altri si potrà ammirare dal vivo un esemplare di sci marca Zdarsky (considerato il padre dello sci alpino),  sci militari Italiani e Austriaci risalenti alla Grande Guerra e rari sci pieghevoli della Persenico degli anni ’30; questa collezione – conclude Bartoli – è il frutto di 15 anni di ricerche da me effettuate in tutta Europa”.

Oltre che sul sito è possibile avere ulteriori informazioni sulla mostra sulla relativa pagina Facebook.

La mostra sarà inaugurata sabato 2 aprile alle 10: sarà presente anche Valentina Greggio, neo primatista mondiale di velocità sugli sci con oltre 247 km/h.

 

Commenta l'articolo

Ci farebbe piacere conoscere la tua opinione, lascia un commento qui sotto.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*