Memorial Veronica Argento, il ritorno a Verbania

Vero… Amore.

È la scritta che campeggia sulla locandina della 10^ edizione del Memorial Veronica Argento e che caratterizza da sempre tutta l’attività dell’Associazione nata per portare avanti un grande progetto solidale e tenere viva la memoria di una ragazza solare e gentile, che il destino ha voluto volasse via presto, troppo presto, a soli 15 anni, a causa di una lucemia, nel 2007.

Uno spettacolo nel nome di Veronica

10 anni sono tanti, ma hanno minimamente scalfito l’amore di chi Veronica l’ha conosciuta e si impegna nel suo nome ad aiutare chi soffre; e, come tutti gli anni, attraverso lo sport e l’arte il ricordo di Veronica si materializzerà per una notte in uno spettacolo di grande suggestione ed emozione.

Dopo l’esperienza di Villadossola, il Memorial Veronica Argento tornerà a casa, a Verbania, presso Il Maggiore; come sempre estremamente ricco il cartellone degli ospiti, si esibiranno e interveranno infatti Flavio Prini, il Club Ritmica Altair, Daniela Migliorero, Andrea Longhi, Verbania Danze, Studio Danza e Fitness 45, Atelier Mazzola, Stefano Corradi, Laura De Guarinoni, Gloria Franconetti, Cristina Meschia, MB Dance Passion, Van Houtens, Antonio Disabitato, Andrea Puglisi.

Lo spettacolo inizierà alle ore 20.45 e il costo del biglietto è di 12,00 €; sarà possibile acquistare il biglietto in prevendita presso la Libreria Alberti di Verbania Intra, oppure si potrà acquistare presso il teatro Il Maggiore prima dello spettacolo.

Sarà inoltre possibile prenotare i biglietti al numero 340 3182435.

Tanta solidarietà

Il ricavato dell’evento sarà destinato alle molte iniziative che l’Associazione Veronica Argento Onlus sta portando avanti tra i quali spicca il grande progetto che nasce da un desiderio espresso dalla stessa Veronica:  realizzare, presso il Policlinico San Matteo di Pavia, dove fu ricoverata anche la giovane verbanese, di una struttura composta da piccole unità abitative che permetta ai genitori e ai figli malati, che devono sottoporsi a lunghe cure, di poter soggiornare nei pressi dell’ospedale senza dover sostenere il costo di un albergo o di un affitto.

Commenta l'articolo

Ci farebbe piacere conoscere la tua opinione, lascia un commento qui sotto.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*