Le regole del nostro esperto per “sopravvivere” a una uscita in mtb

Un improvviso temporale, una caduta, o una perdita di orientamento: durante le uscite in mountain bike, soprattutto se su lunghi percorsi in montagna che magari conosciamo poco, possono talvolta riservare brutte sorprese.Per non trasformare una piacevole escursione sulle due ruote in un incubo e cavarcela anche in situazioni poco favorevoli, il nostro esperto Amedeo Liguori, del magazine MTB-VCO, ci spiega come organizzarci al meglio e sopravvivere a un’uscita in mtb sfortunata.

Amedeo, innanzitutto che cosa potrebbe succedere quando si decide di avventurarsi in mezzo alla natura con la nostra mountain bike?

Quando si decide di uscire sulle due ruote, solitamente si pensa e si programma il percorso, si imposta il gps e ci si porta dietro gli integratori. Quando affrontiamo lunghi tratti, magari in zone boschive che conosciamo poco, dobbiamo invece organizzarci e portare con noi tutto quello che potrebbe servirci nel caso, magari, di una brutta caduta o di un malfunzionamento del gps. Per questo motivo conviene portare sempre con sé bussola e cartina, in modo da non ritrovarci completamente spaesati. Importantissimo poi informare i propri familiari sul percorso che si intende affrontare, magari lasciando una cartina con indicate le località che abbiamo in programma di toccare. Mai lasciare a casa il cellulare: anche se vogliamo staccare la spina dal mondo, non avere la possibilità di chiamare casa o i soccorsi potrebbe rivelarsi drammatico.

Cosa è indispensabile portare nello zaino?

Una giacca antivento o antipioggia, e un po’ di fogli di giornale: messi sotto la maglietta isolano perfettamente. Il tempo, soprattutto in montagna, cambia repentinamente ed è meglio non farsi trovare impreparati. Poi è importante portare con sé un kit di primo soccorso: cerotti, bende elastiche, disinfettante e forbicine. Non dimentichiamo poi qualche attrezzo di emergenza, come fischietto, coltellino e torcia.

E se dovessimo sentirci male, subire un colpo di calore o avere bisogno di un riparo?

Un semplicissimo telo può trasformarsi, agganciato alla nostra mtb, in un riparo di emergenza, dove riposare, attendere i soccorsi o semplicemente aspettare che smetta di piovere.

 

 

 

Miria Sanzone

LagoMaggioreSport è il sito giusto per te che desideri conoscere gli sport e le attività all'aria aperta che si possono praticare sul Lago Maggiore e nelle montagne circostanti, per rimanere sempre aggiornato sugli eventi sportivi in programma sul territorio, e per trovare tutti i contatti di società sportive, club o scuole cui rivolgerti per imparare qualunque disciplina.

visualizza tutti gli articoli pubblicati da Miria Sanzone

Commenta l'articolo

Ci farebbe piacere conoscere la tua opinione, lascia un commento qui sotto.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*