Super attivi anche quando si va al lavoro

Durante la settimana non tutti,  a causa di impegni vari,  riescono a ritagliarsi del tempo da dedicare al proprio sport preferito e così le giornate passano senza poter fare movimento e seduti in auto o alla scrivania. Il  tragitto casa – lavoro, o casa – scuola, può però diventare l’occasione per fare un po’ di attività fisica, senza particolare impegno e sforzo, ma consentendo ai nostri muscoli di rimanere allenati, di bruciare qualche caloria e, soprattutto, di regalare al nostro organismo un po’ di endorfine per affrontare con la giusta carica la giornata o, al contrario, scaricare la tensione dopo otto ore mentalmente impegnative.

Andare al lavoro in bicicletta, ad esempio, può essere una valida soluzione, e presenta molti vantaggi. Ce li illustra Amedeo Liguori, del blog Mtb-Vco: “Il prezzo del carburante che sale sempre di più, la difficoltà a trovare un parcheggio o a districarsi nel traffico, sono solo alcuni dei motivi per utilizzare la bici invece dell’automobile – spiega -Andare al lavoro in bici poi offre occasioni in più per riscoprire angoli della vostra città mai notati prima in auto, Godere dell’aria fresca del mattino e, magari, di panorami che non si era abituati ad apprezzare mentre si andava al lavoro. Ovviamente non è il caso di utilizzare la vostra bici “prediletta”, come una mountain bike che si usa per le escursioni, perché potrebbe avrebbe sicuramente un assetto non consono. Sarebbe più conveniente, infatti, utilizzare una bici più tranquilla, come una delle tante urban bike in commercio, ma può andar bene anche una semplice rigida o front, magari quello che era il vostro “vecchio cancello”, compagno delle vostre prime avventure e che ormai avete dimenticato nel garage. Con un minimo di manutenzione e delle coperture slick (se non dovete farci percorsi sterrati) andrà più che bene”.

Amedeo Liguori approfondisce il tema nel suo post La bici al posto dell’auto in cui dispensa anche consigli sugli accessori da montare per trasportare con facilità documenti, borse o altro materiale che dovesse servirci in ufficio. “Se ci si sta recando al lavoro – consiglia  Amedeo – è il caso di evitare, all’andata, percorsi troppo impegnativi come una lunga salita, che farebbero arrivare a destinazione già abbastanza provati. L’ideale potrebbe essere quello di farlo quando si ritorna a casa, visto che poi ci aspetta una doccia rigenerante o magari la nostra uscita di allenamento vero e proprio”.

Una bella camminata a piedi, magari a passo sostenuto, è poi l’ideale per chi non deve percorrere troppi km per recarsi sul posto di lavoro. Anche in questo caso, calcolando bene i tempi necessari per raggiungere l’ufficio, il nostro bioritmo sarà subito ad alti livelli e potremo fare a meno di qualche caffè. Se si ama correre, perché non portarsi la borsa con scarpe, maglietta e pantaloncini, cambiarsi in ufficio e allungare il percorso sulla strada del rientro a casa, per regalarsi un’oretta di pura corsa rigenerante? I vestiti usati per il lavoro, potranno essere recuperati il giorno successivo. Insomma, con un po’ di organizzazione e di voglia di fare, anche la settimana lavorativa potrà regalarci momenti di benessere e divertimento, assecondando le nostre passioni.

 

Miria Sanzone

LagoMaggioreSport è il sito giusto per te che desideri conoscere gli sport e le attività all'aria aperta che si possono praticare sul Lago Maggiore e nelle montagne circostanti, per rimanere sempre aggiornato sugli eventi sportivi in programma sul territorio, e per trovare tutti i contatti di società sportive, club o scuole cui rivolgerti per imparare qualunque disciplina.

visualizza tutti gli articoli pubblicati da Miria Sanzone

Commenta l'articolo

Ci farebbe piacere conoscere la tua opinione, lascia un commento qui sotto.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*